msgbartop
La Repubblica dei Webmaster Italiani
msgbarbottom


23 giu 13 - Quando usare lo strumento di Rimozione URL di Google

Scritto da: Fabio Mele - Letto 1.394 Volte

Spesso si può incappare nella necessità di dover rimuovere un URL dall’indicizzazione Google. I motivi possono essere tra i più svariati:

-          necessità di doverlo fare a causa di contenuti duplicati sul sito;

-          problemi di copywriting;

-          fase di cambiamento o restyling del sito.

Quale ne sia la causa, per eliminare delle URL dall’indicizzazione esistono diversi strumenti, ma il più pratico che ci viene incontro è senz’altro lo Strumento di Rimozione URL presente nei Webmaster Tools di Google stesso.

Dello strumento non ne va fatto però un uso indiscriminato, ma il suo utilizzo va soppesato a casi specifici. Verifichiamo insieme quando è possibile utilizzarlo per la rimozione di URL dall’indicizzazione, secondo quando indicato da John Mueller in risposta ad un topic presente su Google Webmaster Help.

-          Lo strumento in realtà rimuove i link solo dai risultati di ricerca Google e non dall’indicizzazione vera e propria, per questo motivo si può continuare a visualizzare lo stesso numero di link indicizzati;

-          Lo stesso robots.txt non rimuove le URL indicizzate, tuttavia se si blocca una pagina con il robots, essa non potrà più essere rintracciata dallo spider rendendola di solito irreperibile dai motori di ricerca;

-          Perché una pagina possa essere effettivamente rimossa dall’indice, però, non dovrà essere stata posta in disallow in robots.txt perché dovrà essere scansionabile e deve avere delle indicazioni particolari: un redirect 301, un codice 410 oppure 404, l’indicazione noindex.

-          È preferibile utilizzare il codice 410 quando si ha bisogno di eliminazioni più veloci dall’indicizzazione, perché con il 410 non c’è bisogno di una conferma di eliminazione dopo nuova scansione, cosa che avviene con il codice 404.

Questo, finché stiamo parlando di singole pagine o di pochi cambiamenti.

Se, invece, si tratta di grandi manutenzioni da fare sul sito, vengono indicati altri consigli:

-          Usare codice 410 per i contenuti rimossi definitivamente;

-          Usare codice redirect 301 nel caso di contenuti trasferiti;

-          Non usare robots.txt;

-          Lasciare la velocità di scansione di Webmaster Tools su alla voce “Lascia che Google esegua l’ottimizzazione per il sito”;

In generale, lo strumento di rimozione va utilizzato soltanto in caso di problemi particolarmente urgenti con problemi fin da subito evidenti.

Per approfondire, l’intero topic di John Mueller può essere letto in questa pagina web.

Leave a Comment